Telelavoro domiciliare, molteplici vantaggi sopratutto per chi ha problemi di salute

Telelavoro domiciliare, molteplici vantaggi sopratutto per chi ha problemi di salute

Avere un lavoro per me ha sempre significato indipendenza non solo dal punto di vista economico, ma anche dal punto di vista intellettuale.

Ci sono stati momenti in cui pensavo che questa indipendenza non sarebbe mai giunta, sopratutto quando mi sono ammalata.

Ho un carattere determinato, per cui non mi sono data per vinta e alla fine sono riuscita a trovare un lavoro.

Come tutti ho fatto la classica gavetta, posti precari e spesso mal pagati, ma avevo voglia di crescere ed imparare e sono sempre andata avanti, troppo facile mollare quando le cose diventano difficili.

Dopo la diagnosi di Les avvenuta nel luglio del 1995, mi ponevo spesso questa domanda?

Avrei trovato un posto di lavoro adatto al mio stato di salute? E sopratutto chi avrebbe assunto una persona affetta da una patologia cronica ed invalidante?

Domande assolutamente lecite,  ma che limitavano di molto la ricerca di un nuovo posto di lavoro, almeno secondo il mio modesto e quanto precario punto di vista, di quell’epoca.

Sino a che mi sono fermata a riflettere e mi sono posta altre domande.

La malattia era un limite per un nuovo lavoro?

No! Assolutamente, io desideravo sentirmi bene e viva e per sentirmi tale dovevo proprio partire dalla mia indipendenza, da un nuovo posto di lavoro.

In primis ho iniziato ad informarmi presso la camera del lavoro della mia zona di residenza, per avere approfondita conoscenza sia dei miei diritti, e dei miei doveri e sopratutto che genere a cui avevo ed ho diritto.

Avendo una malattia cronica ed invalidante, ho potuto iscrivermi nella sezione categorie protette.
Per poter iscriversi in queste liste speciali bisogna avere un’invalidità civile  pari al 46%.

Successivamente sono stata contatta da un’azienda locale che cercava un’impiegata amministrativa da inserire nel proprio organico e che fosse iscritta in queste liste speciali.

I primi anni ho lavorato in sede, ma poi per problemi di salute ho  richiesto il telelavoro domiciliare e mi si è aperto un mondo, una nuova vita.

Ma cos’è il telelavoro domiciliare? E in che cosa consiste?

Il telelavoro domiciliare, è la possibilità di lavorare da casa, grazie all’uso di personal computer,  attraverso  l’uso di strumenti informatici e telematici  come il telefono, fax, computer e cosa più importante serve una connessione Internet.

Quando ho scoperto che all’interno della mia azienda c’era la possibilità di chiedere il telelavoro domiciliare, non ci ho pensato due volte e ho fatto subito la richiesta.

Da quando lavoro da casa, la qualità del lavoro è notevolmente migliorata, perchè è cambiata anche la qualità della mia vita, sopratutto dal punto di vista fisico con benefici anche per la mia patologia.

I vantaggi che il telelavoro domiciliare offre sono veramente molteplici:

Sono riuscita a conciliare i miei impegni di donna e di madre.

Non devo più prendere la macchina ogni giorno per recarmi sul posto di lavoro, mi basta scendere tre gradini e sono direttamente in “ufficio”.

La mia postazione di lavoro si trova nella stanza più soleggiata del mio appartamento, l’ho curata nei minimi dettagli, affinchè diventasse un ufficio a tutti gli effetti.  E’ lo è diventato.

Molti colleghi non hanno capito i motivi che mi hanno portato a fare questa scelta, pensano che il telelavoro domiciliare non mi permetta di sentirmi realizzata, anzi ho raggiunto molti obbiettivi in questi 6 anni.

Non sono mai stata esclusa dal team di lavoro, colleghi e superiori hanno fatto di tutto per rendermi partecipe alle varie attività lavorative ed aziendali.

Ergo, non mi sono mai sentita da sola, anzi lo ripeto è la miglior scelta che potessi fare.

Piccolo trucco, mi basta alzare la cornetta del telefono o semplicemente inviare una mail per connettermi con il mondo esterno e con i colleghi.

La scelta del telelavoro domiciliare, non ha avuto ripercussioni dal punto di vista economico.

Per il futuro spero che le aziende mettano a disposizione della donne questa possibilità, in quanto in Italia, sono poche ancora le aziende che lo attuano.

Per la donna, il telelavoro domiciliare sarebbe sinonimo di indipendenza.

Stipendio fisso e la possibilità di conciliare anche la famiglia, nel mio caso mi ha permesso di gestire meglio la mia malattia.

 

1 thought on “Telelavoro domiciliare, molteplici vantaggi sopratutto per chi ha problemi di salute

  1. Ammetto che per me il telelavoro domiciliare sarebbe una vera benedizione, per le ragioni che tu sai.
    Sono felice che tu sia riuscita a tenere viva la tua realizzazione personale e lavorativa, anche se sarebbe stato meglio che non ne avessi bisogno <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.